Software Windows

Software Windows

 

Yawcam 0.4.1


Configurazione del sistema di videosorveglianza con webcam


Installato e avviato Yawcam apparirà la schermata 1 che mostra l'anteprima della webcam e il pannello di controllo del software per l'attivazione e la disattivazione delle funzioni di registrazione e monitoraggio per la videosorveglianza.

Come accennato nella pagina precedente il programma può essere configurato in due modalità principali:
  1. registrazione continua ad intervalli di tempo prestabiliti dall'utente;
  2. registrazione con il rilevatore di movimento ("Motion Detection").
Entrambe le procedure prevedono il salvataggio delle immagini istantanee con le seguenti modalità:
  • "File": salvataggio delle immagini, nei formati JPEG , GIF o PNG, su di un hard-disk locale o su di una qualsiasi unità di memorizzazione di massa connessa al computer come un disco di rete o USB .
  • "FTP": caricamento dei file su di un server FTP personale accessibile tramite nome utente e password. Modalità questa più rapida rispetto all'invio delle immagini tramite email.
  • "Http": salvataggio delle istantanee, in una cartella specifica del software Yawcam, accessibili da una pagina web con l'indirizzo IP, locale, del PC dove è in esecuzione il software attraverso una "porta" specifica scelta dall'utente.
  • "Stream": streaming video accessibile con le stesse modalità appena descritte per la modalità "Http" attraverso però una differente"porta" di accesso.
  • "Motion": abilita la funzione di "rilevamento del movimento" che permette di inviare tramite mail, salvare su disco e salvare su di un server FTP delle istantanee scattate con la telecamera oppure di lanciare un applicazione o eseguire un qualsiasi suono, come un allarme, scelto dall'utente.
Si noti che per accedere alla webcam dall'esterno della rete locale e quindi attraverso internet è necessario disporre di un IP pubblico sul PC che esegue Yawcam. In alternativa è possibile ricorrere a un software come Hamachi che permette di creare una rete privata virtuale, VPN, con indirizzi IP statici facilmente accessibili attraverso internet.

Per modificare le impostazioni delle funzionalità appena descritte è necessario attivare il menù "Settings" e cliccare su "Edit Settings...".
La schermata 2 mostra alcune delle sezioni più interessanti per la modifica delle impostazioni:
  1. "Connection": impostare o leggere l' IP pubblico assegnato al PC, cambiare i settaggi di lettura automatica dell'indirizzo di rete e attivare l'UPnP per l'apertura automatica delle porte del router. Si noti che alcuni provider di connessione ad internet non forniscono un indirizzo IP pubblico perché il collegamento alla rete internet avviene tramite una NAT interna alla rete del provider stesso. In questo caso, per accedere alla telecamera attraverso internet, è necessario utilizzare una VPN con, ad esempio, il software Hamachi.
  2. "Output su File": selezione del tipo di compressione, JPG, GIF oppure PNG, della cartella e dell'intervallo di scrittura di istantanee della scena inquadrata dalla webcam.
  3. "Output su FTP": permette di configurare il server FPT su cui caricare le istantanee della webcam, di definire l'intervallo di caricamento e alcune impostazioni sulla connessione. In questo caso le immagini saranno accessibili attraverso internet e da qualsiasi tipo di terminale come un semplice smartphone, iPhone, iPad, iPod, etc..
  4. "Output Stream": offre la possibilità di definire la "porta" intranet per la visualizzazione in tempo reale del video della telecamera. Nella sezione "Password" è anche possibile definire una password di accesso allo streaming. Le opzioni offerte sono:
    • formato dello streaming video: JavaScript, Java Applet e MJPEG;
    • risoluzione video;
    • qualità dell'immagine.
Oltre al salvataggio di istantanee su file o su server FTP è anche possibile definire una porta di accesso per la visualizzazione dell'immagine tramite indirizzo HTTP, all'interno della rete locale o attraverso una VPN. In questo caso il programma crea un'istantanea ogni 10 secondi accessibile tramite l'indirizzo IP del computer e visualizzabile attraverso una pagina web predefinita e editabile da parte dell'utente.

La sezione "Overlay" permette di aggiungere quattro diversi testi e quattro diverse immagini, screenshot 3, in sovraimpressione alle istantanee e al video di sorveglianza della camera. Sia la posizione dei testi che delle immagini, oltre alla trasparenza per queste ultime, è modificabile dall'utente come mostrato nella schermata 3.

Nella sezione "Startup" è possibile scegliere se all'avvio del software Yawcam devono essere eseguite alcune operazioni tra cui:
  • avvio delle funzioni di cattura delle immagine su file, su server FTP o HTTP;
  • avvio dello streaming video;
  • esecuzione del "Motion Detection";
  • riduzione ad icona dell'applicativo;
  • etc..
Le funzioni qui descritte permettono quindi di avviare il sistema di videosorveglianza automaticamente con il caricamento del Windows.
La sezione "Scheduler" offre la possibilità di pianificare, per tutta la settimana e a step di un'ora, l'avvio automatico delle funzioni di monitoraggio e del sensore di movimento.

Le impostazioni relative al "Motion Detection" sono accessibili dal menù "Window", dove, attivando la sezione dedicata, apparirà la prima finestra mostrata nella schermata 4:
  1. "Motion Events": in questa sezione è possibile attivare o disattivare il rilevatore di movimento e leggere la cronologia degli eventi registrati dal software.
  2. "Actions": qui è possibile scegliere le azioni che deve eseguire il software al rilevamento di movimento, come salvataggio su file dell'istantanea, caricamento della foto su server FTP, invio dell'immagine per email, etc..
  3. "Settings": le impostazioni relative al rilevamento del movimento possono essere modificate in questa sezione dove, in particolare, è possibile:
    • utilizzare tutta l'area di inquadramento della telecamera (webcam) o una sua porzione;
    • modificare la sensibilità del sensore di movimento e la tolleranza (una percentuale elevata tollera più cambiamenti nell'immagine prima che venga letto un movimento);
    • "Auto detect..." permette il settaggio automatico della sensibilità del sensore;
    • invertire la funzione di "Motion Detection" e cioé eseguire le azioni quando non c'è movimento;
    • modificare l'intervallo minimo di tempo tra un rilevamento di movimento e il successivo.




Home page YawcamSito Ufficiale

Pagina di download YawcamPagina di download

Free Download di YawcamDownload

Free Download di YawcamMirror 1

Free Download del file di lingua italiana per YawcamFile di lingua italiana

Indice [ 1 ]  [ 2 ] 

Yawcam - Tutorial del Software - free download